Aprile 2014. Viviamo il Dono Pasquale

Carissimi,

come sempre arrivo all'ultimo momento e , questa volta dopo un lungo silenzio, per dirvi che sono ancora vivo e che siete presenti nella mia preghiera in questo "triduo Pasquale" che il Signore ci offre ancora una volta per aiutarci a credere intensamente in Lui ed a risorgere a nuova vita assieme a Gesù, suo figlio, che ci manifesta la "tenerezza di del Padre" totalmente immedesimato con noi nello sforzo costante di trovare la nostra felicità in questa vita che ci ha donato, anche quando può sembrare che la felicità possa essere una "chimera"!
I discepoli di Emmaus che sprofondati nella tristezza si allontanavano da Gerusalemme si imbatterano con una persona  con cui, iniziato il dialogo, sfogano il loro dolore e la loro delusione perché Gesù distrutto sulla croce aveva deluso la loro fede e le loro speranze.
Lo sconosciuto inizia a parlare: "Sciocchi e tardi di cuore nel credere alla parola dei profeti! Non bisognava che il Cristo sopportasse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?"
Quando furono vicini al Villaggio dove erano diretti, Egli fece come se dovesse andare più lontano. Ma essi insistettero: RESTA CON NOI SIGNORE PERCHÉ SI FA SERA ED IL GIORNO GIÀ VOLGE AL DECLINO...  Quando furono a tavola con loro, prese il pane, disse la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono i loro occhi e riconobbero Gesù". ( Luca 24,29-33).
Carissimi, sì, Cristo è risorto e vive per noi e ci farà risorgere alla speranza di una vita nuova per noi e per tutta l'umanità.
Viviamo questo "dono" del Padre uniti nella  fede nel Risorto e nell'abbraccio tenero del Padre che stravede, da sempre per noi, e ci ama ben oltre la nostra fragilità e cattiveria.

Io sto bene di salute, preoccupato per il nuovo incarico che il Signore mi ha messo sulle spalle, ma sicuro della sua protezione ed aiuto per la mia "gioventù un pò tanto invecchiata", ma che ancora il Padre vuole usare per farsi riconoscere come Padre, pieno di amore tenero per ognuno di noi chiamati alla vita ed alla vita piena.
Scriverò nel prossimo mese per farvi conoscere la nuova famiglia, composta da buona gente, povera, senza strutture minime, ma felici di avere un "parroco giovane" come me!

CRISTO È RISORTO PER NOI ALLELUIA!
PASQUA FELICE A TUTTI VOI!

Vi tengo presenti nella S. Messa della vittoria di Cristo.
Con affetto e gratitudine.
P. Leonello Bettini

Commenti:

Leave a Reply



(Your email will not be publicly displayed.)

Please type the letters and numbers shown in the image.Captcha Code