L'Italia non rispetta gli impegni presi con il Global Fund

A Johannesburg la sociatà civile si è mobilitata, facendo un'azione di picchettaggio davanti all'Ambasciata Italiana a Johannesburg per il mancato rispetto degli impegni presi sul finanziamento del Global Fund per combattere Aids, Tubercolosi e Malaria.

Inizialemente l'ambasciatore italiano si è rifiutato di uscire a parlare con gli attivisti, così il TAC Gauteng provinciale e delegato del Chairperson è entrato e ha letto e fatto fimare un memorandum. L'ambasciatore non è uscito, ma ha inviato il sig. Dario Armini, il primo segretario. Il sig. Armini ha riconosciuto che l'Italia non ha effettuato i pagamenti dovuti dal 2008, ma che il pagamento sarà fatto prima di dicembre, ha detto inoltre che l'Italia si sarebbe presa l'impegno con il Fondo Globale al congresso. Il TAC da parte sua ha comunicato che in caso di mancato rispetto degli impegni presi sarebbero ritornati a picchettare.

 

Ottobre 2010